Esperti in Diritto del Lavoro

PART TIME VERTICALE CICLICO - SI AL RICONOSCIMENTO DELL'ANZIANITA' CONTRIBUTIVA PER I PERIODI NON LAVORATI - Avv. Arturo Strullato

25 settembre 2020

Il Tribunale di Mantova con la sentenza n.78 del 23 settembre 2020 (a questo link) ha confermato il proprio orientamento rispetto al diritto al riconoscimento dell'anzianità contributiva per i lavoratori con contratto part time ciclico.

Con la sentenza in commento sono state riconosciute alla dipendente 52 settimane annue di contributi, riconoscendo, ai fini pensionistici, anche i periodi non lavorati.

Attualmente per questo tipo di contratto di lavoro, che prevede un orario a tempo pieno in alcuni periodi dell'anno ed una inattività in altri periodi, l'INPS riconosce una anzianità contributiva ridotta e limitata ai medi di  presenza al lavoro.

Questo contratto di lavoro è molto diffuso nelle aziende agro-alimentari e negli appalti per mense e pulizie nel settore scolastico ed interessa circa 150.000 lavoratori in  Italia.

Generalmente l'INPS riconosce 8/9 mesi di anzianità contributiva all'anno, facendo perdere di fatto, dal punto di vista contributivo, 1 anno ogni 3.

Con la sentenza del Tribunale di Mantova invece la lavoratrice si è vista riconoscere l'anzianità contributiva per 12 mesi all'anno, anticipando quindi il suo diritto alla pensione.

 

Archivio news

 

News dello studio

set25

25/09/2020

PART TIME VERTICALE CICLICO - SI AL RICONOSCIMENTO DELL'ANZIANITA' CONTRIBUTIVA PER I PERIODI NON LAVORATI - Avv. Arturo Strullato

PART TIME VERTICALE CICLICO - SI AL RICONOSCIMENTO DELL'ANZIANITA' CONTRIBUTIVA PER I PERIODI NON LAVORATI - Avv. Arturo Strullato

Il Tribunale di Mantova con la sentenza n.78 del 23 settembre 2020 (a questo link) ha confermato il proprio orientamento rispetto al diritto al riconoscimento dell'anzianità contributiva per i

set10

10/09/2020

Le misure per le assenze dal lavoro in caso di quarantena dei  figli studenti - Avv. Arturo Strullato

Le misure per le assenze dal lavoro in caso di quarantena dei figli studenti - Avv. Arturo Strullato

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'8 settembre 2020 ed è entrato in vigore ieri il Decreto Legge n.111, dal titolo "Disposizioni urgenti per far fronte a indifferibili esigenze

giu19

19/06/2020

Diritto alla qualifica superiore - Avv. Arturo Strullato

Diritto alla qualifica superiore - Avv. Arturo Strullato

Il conferimento sistematico, anche frazionato, al dipendente di mansioni superiori, risponde ad una esigenza strutturale dell'azienda e comporta il diritto del lavoratore alla corrispondente qualifica